idee e itinerari turistici per scoprire la Basilicata



Una passeggiata nel cuore di Potenza

Non è una delle mete turistiche più note della Basilicata, eppure Potenza può riservare piacevoli sorprese. In questo nostro itinerario vi condurremo per mano per le strade di Potenza, tra i vicoli del centro storico fino alle sorprese nascoste nelle zone meno conosciute della città.

Potenza, piazza Mario Pagano


TAPPE

Città di Potenza

TEMPO DI VISITA

Metà giornata per visitare il centro storico o una giornata per un itinerario completo

QUANDO

Tutto l'anno

A CHI LO CONSIGLIAMO

A chi ama la cultura e la storia

COME

A piedi e in auto per visitare le zone al di fuori del centro storico



COSA VEDERE NEL CENTRO STORICO

L’anima storica di Potenza è la centralissima Via Pretoria che nel gergo potentino è più conosciuta come “Sopra Potenza”, proprio perché collocata su di un colle. L’itinerario che vi suggeriamo la percorrerà per intero portandovi alla scoperta di chiese, palazzi, negozi e piazze.

Potenza, via Pretoria

Si parte da Porta Salza, una delle tre porte rimaste fino ai giorni nostri. La prima sosta è la Chiesa di San Michele Arcangelo, splendido esempio di arte romanica. Al suo interno sono conservate una tela del pittore lucano PietrafesaL’Annunciazione e La Madonna del Rosario e Quindici Misteri di Antonio Stabile.

Ripresa via Pretoria si arriva a Piazza Mario Pagano (foto in cima all'articolo), la piazza dei potentini, e sede del grazioso Teatro Stabile e della Chiesa con annesso convento di San Francesco di epoca duecentesca. Dopo aver visitato la chiesa suggeriamo una pausa caffè presso lo storico caffè di Potenza: il Gran Caffè Italia.

Terminata la pausa si riprenda la passeggiata fra i negozi, i palazzi e i caratteristici slarghi di via Pretoria fino ad arrivare alla Cattedrale di San Gerardo del XII° secolo (foto sotto). Di particolare interesse la facciata con portale a due ante di bronzo, la cappella di San Gerardo e la cripta posta in corrispondenza dell’altare maggiore.

La Cattedrale di San Gerardo, nel centro storico di Potenza, Basilicata

Usciti dalla Cattedrale una escursione al Museo Archeologico Nazionale Dinu Adamesteanu, all’interno di Palazzo Loffredo, vi offrirà un quadro generale dell’archeologia dell’intera regione.

Il nostro itinerario nel centro storico termina con la Torre Guevara, testimone della presenza di un castello i cui resti sono stati definitivamente rimossi negli anni ’60, ma non si può lasciare Sopra Potenza senza aver assaggiato le pizzette del signor Lovaglio a Piazza Matteotti nei pressi dell’edicola di San Gerardo, patrono della città. 


COSA VEDERE AL DI FUORI DEL CENTRO STORICO

Il ponte Musmeci, Potenza, Basilicata

Se avete ancora tempo vi consigliamo la visita della chiesa di Santa Maria del Sepolcro, nel rione di Santa Maria, e del Ponte Musmeci, realizzato dall’omonimo ingegnere sul finire degli anni 60, la cui struttura non poggia su pilastri ma su onde di cemento che formano una sola volta e 4 archi contigui.

 

Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive