idee e itinerari turistici per scoprire la Basilicata



Cosa vedere a Viggiano

La natura, lo sport e il sacro si fondono in questo piccolo paese di montagna della Basilicata. Posto a quasi mille metri di altitudine, Viggiano è la metà ideale per gli amanti dello sci. È qui che si trova la Montagna Grande, massiccio dell’Appennino Lucano a circa 1.700 metri s.l.m., dotato di impianti sciistici e strutture ricettive.

LA MADONNA NERA, PATRONA DELLA BASILICATA 

Ed è sempre qui, in alto tra i boschi di faggi che si trova il Santuario della Madonna Nera del Sacro Monte di Viggiano, meta di pellegrinaggi e preghiera. Il Santuario ospita da maggio a settembre l’antica statua in legno della “Madonna nera”, patrona della Basilicata.

Visitare Viggiano e le sue montagne significa anche gustare i piatti tipici della cucina lucana e vivere un fine settimana a contatto con la natura.

Il paese di Viggiano si trova infatti nel Parco nazionale dell'Appennino Lucano-Val d'Agri-Lagonegrese, meta ideale per gli amanti del trekking che al suo interno potranno visitare il Museo tematico del WWF sul Lupo Appenninico.

Un panorama di Viggiano, Basilicata


TRE BUONI MOTIVI PER VEDERE VIGGIANO 


1. LE STAZIONI SCIISTICHE

La stazione sciistica Montagna Grande di Viggiano si trova a circa 11 chilometri dal paese, tra le montagne dell’Appennino Lucano.

È dotata di tre piste per lo sci alpino situate ad una quota tra i 1400 – 1600 m.s.l.m. e di un tracciato per lo sci di fondo ad anello lungo tre chilometri che si addentra nel bosco di faggi a valle delle piste di sci alpino.

Sci di fondo in Basilicata

Le piste sono servite da due Skilift a da un tappetto trasportatore adatto per i meno esperti e mettono a disposizione il noleggio di sci carving, scarponi, caschetti, bob e slittini. L’impianto è dotato di illuminazione notturna, per permettere agli sciatori di provare l’ebrezza dello sci al chiaro di luna (è aperto in occasioni particolari).

In prossimità degli impianti si dipartono dei sentieri da percorrere passeggiando con le ciaspole o a bordo di slitte trainate da cavalli.


2. IL PARCO NAZIONALE DELL'APPENNINO LUCANO 

Quando al bianco della neve si sostituisce il verde dei boschi la Montagna Grande di Viggiano cambia aspetto e regala una nuova esperienza al turista che visita la Basilicata. Il massiccio si trova infatti all’interno del Parco nazionale dell’Appennino lucano, un luogo ricco di flora e fauna da scoprire grazie ai numerosi itinerari pensati per gli amanti del trekking e del nordic walking.

All’interno del parco merita una visita il Museo tematico del WWF sul Lupo Appenninico (ingresso libero) dove è possibile seguire interessanti documentari e lezioni con gli esperti del centro Educazione e Ambiente di Viggiano.


3. IL PELLEGRINAGGIO DELLA MADONNA NERA

Il pellegrinaggio al Santuario della Madonna nera di Viaggiano è una delle ricorrenze religiose più sentite dalla popolazione della Basilicata. Avviene in due periodi diversi: la prima domenica di maggio e la prima di settembre.

A maggio infatti una processione solenne porta la statua dalla Chiesa di Viggiano al santuario sul sacro Monte, che si trova a 12 km dal paese ad una altitudine di 1725 metri.

A settembre poi, con un percorso inverso la statua torna dal sacro Monte alla Chiesa Madre di Viggiano. Raggiungere il santuario non è facile, visto che il percorso è in salita, due chilometri tra boschi di faggi e panorami mozzafiato, ma arrivati in cima il senso di pace e l’aurea sacra che circonda il santuario ripaga anche il più scettico della lunga passeggiata.

Viggiano, monumento ai portatori

Dall'agosto 2016 chi visita Viggiano potrà ammirare l'imponente monumento dedicato ai portatori della statua della Madonna Nera di Viggiano, realizzato dall'artista Felice Lovisco. L'opera sacra, seconda in Basilicata per dimensioni solo al Cristo di Maratea, si trova in Piazza Giovanni XXIII. 

Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive